LA CREAZIONE DI ADAMO - Parrocchia Chiesa Rossa

Vai ai contenuti

Menu principale:

LA CREAZIONE DI ADAMO

Fotografie > 2016 > Il canto di Dio
LA CREAZIONE DI ADAMO - MICHELANGELO



Il simbolismo nell’arte  

I messaggi nascosti nell’arte hanno la funzione di intensificare il senso di mistero e quindi di
accrescere il valore dell’opera. La grande arte possiede vari livelli di significato.  Un
capolavoro viene giudicato tale perché avvertiamo istintivamente che racchiude molto più
di quello siamo in grado di cogliere direttamente. Un classico esempio nella pittura è il
fascino esercitato dall’aura di mistero che circonda il famoso sorriso della Monna Lisa, a cui
viene attribuito un significato che va oltre la sua figura, qualcosa che non riusciamo a
cogliere pienamente e che ha affascinato negli ultimi cinque secoli chiunque vi posasse lo
sguardo. L’esempio che mostriamo è il pannello della “Creazione di Adamo” dagli affreschi
della Cappella Sistina. Tra i numerosi interrogativi che ha suscitato questo affresco, ci
soffermiamo su uno in particolare, ovvero sul complesso mantello che avvolge il Creatore.
Nel 1975, un chirurgo attirato dalla forma del mantello con il drappo azzurro penzolante, vi
riconobbe istintivamente una perfetta sezione del cervello umano. In questo modo
Michelangelo sottolinea la centralità di Dio nell’universo così come il cervello è il centro del
corpo.  







IL CANTO DI DIO E’ GESU’

Se ascoltiamo l’esecuzione del primo Preludio del Clavicembalo ben temperato di Bach si
creano alcune condizioni e si produce una certa esperienza. Le caratteristiche di questa
esperienza e il metodo di ascolto li ritroviamo nel nostro cammino verso Gesù.  
Per ascoltare bisogna che qualcuno bussi alle porte della nostra umanità, cioè alle porte dei
nostri sensi che trasmettono l’impulso. D’altro lato si ascolta perché la nostra umanità
consente all’ascolto. Ascoltare è lasciarsi forgiare e formare, fino a obbedire e mettere in
pratica. L’ascolto si realizza quando l’io coglie l’intenzionalità dell’altro, cioè l’interesse
dell’altro. La modalità di rivolgersi a me da parte dell’altro si attua in vari movimenti:
parola, gesto, rappresentazione e la modalità della comunicazione trova la via della musica,
della letteratura, del teatro…


IVANO PALMA
J. S. Bach - Il clavicembalo ben temperato, Libro 1 - N° 1 - Preludio e Fuga
(a 4 voci), BWV846 - in Do maggiore
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu